Il brodo primordiale

https://apoforeti.wordpress.com/2017/07/05/il-brodo-primordiale-2/

Il brodo primordiale

Annunci

Italioti

L’italiota
contemporaneo, in tutta la sua insipienza, è l’ultima frontiera della
manipolazione antropologica, della picchiata culturale, dell’azione
involutiva di slot, talk-show e cibo-spazzatura. E’ il trionfo
dell’eugenetica al contrario. La cosa più sorprendente è che non è stato
necessario rompersi le balle come i nazisti, con il programma Aktion
T4, le cavie, i laboratori. Un vero miracolo involutivo, realizzato
utilizzando spregiudicatamente i media, il lavoro precario e i programmi
televisivi per la massa, a dir poco generalisti. Un po’ di droga, di
ludopatia, di pacifismo per pecorelle, di junk food a basso valore
nutritivo e il gioco è fatto. Il semi-uomo nuovo di zecca, sotto-umano e
incredibilmente docile, è pronto e scodellato. Persino il
disturbatissimo Nietzsche, secondo il quale la schiavitù dei
sotto-uomini era lecita al servizio dell’Übermensch (superuomo), ne
sarebbe sbalordito. – See more at:
http://www.bondeno.com/2015/03/08/costanzo-preve/#sthash.kl7h3T8J.dpuf

Immagine

La riduzione della politica a spettacolo o a pura immagine è un fenomeno recente, che promuove personaggi privi di contenuto e di proposte, senza capacità di gestione né soluzioni per affrontare situazioni complesse come quelle che si trovano a vivere le società contemporanee. Non si tratta di una questione locale. Non è necessario fare esempi per rendersi conto dell’emergere di leadership inconsistenti prodotte da campagne pubblicitarie o dalla complicità mediatica.

Cardinal Bergoglio 2010

http://www.bondeno.com/2014/12/14/minoranze-attive

Il documento

http://www.bondeno.com/2012/10/12/il-documento/

Per sapere qualcosa bisogna vedere la televisione, leggere i giornali e ascoltare quindi, perché i politici usano indebitamente i soldi pubblici e poi sono prosciolti, perché Monti è costretto ogni giorno ad applicare normative europee che ci tolgono diritti sul lavoro, tagliano servizi, imponendo lo spending review in modo da salvare la nazione.

Marco Stugi